sabato 15 maggio 2010

HIGLAND PARK - single malts - (Orkney Island)

Alla vista ecco subito una classica bottiglia trasparente che vuole mostrare la meravigliosa brillantezza del contenuto, splendore sfavillante di un colore di rame dorato. Al naso gli aromi si presentano ampi, una delicata ed equilibrata dolcezza con sentori di mieli e mandorle, un sentore leggero di torba e di affumicatura non nascondono un punto di crosta di pane. Aromi estremamente complessi ma di facile individuazione. L'assaggio da prima si presenta in modo delicato ed abbastanza leggero, appena cremoso ricorda la cioccolata bianca, agrumato tanto da ritenersi delizioso, ma poi si evolve in una complessa degustazione di sapori che si rincorrono, si sentono spezie, dolcissimi mieli ma sopra tutto anche una erica stupenda, ed una leggera piccantezza. La bocca rimane setosa e soddisfatta. Il finale è lunghissimo, la sensazione olfattiva è sempre molto equilibrata ma anche complessa, la sensazione dell'erica e di torba affumicata rimane eccezionalmente moderata, rimane anche riconoscibile un sentore lontano di muschio salato, non ultimo un ricordo lieve di Sherry. Il lungo invecchiamento e la morbidezza riscontrata, mai eccessiva, denotano anche di un fasciame di botte già utilizzata ma ottimo e ben conservato.

Un prodotto che merita di essere tenuto sempre in evidenza.
 
Ernesto Mantegazza

Nessun commento: