mercoledì 12 dicembre 2012

NATALE 2012

Pensavate che mi fossi dimenticato di voi ????????

 AUGURONI a tutti amici miei.
 

 Ernesto
 

domenica 9 dicembre 2012

ALAMBICCO d'ORO - XXX° edizione

Con la trentesima edizione dell’Alambicco d’Oro, si è inteso conferire una vesta innovativa all’ormai affermato Concorso Nazionale delle Grappe. Queste essenzialmente le novità più interessanti. La Camera di Commercio di Asti, primo promotore del concorso, è rientrata a pieno titolo come Ente organizzatore a fianco dell’ANAG offrendo la ‘Douja d’Or’ come prestigioso palcoscenico per la presentazione e l’assaggio delle grappe premiate. E’ stato introdotto un metodo di selezione che prevede l’assegnazione di premi in base alle 5 categorie di grappa, in pratica sono state effettuate 5 selezioni all’interno di un unico concorso. Per ogni categoria è stato premiato il 30% dei prodotti partecipanti. Altra novità importante che permette al consumatore il riconoscimento delle grappe premiate è l’assegnazione, per la prima volta, del bollino numerato da apporre sulle bottiglie. Le selezioni sono state effettuate da assaggiatori esperti ANAG provenienti da tutte le sezioni italiane. I risultati del concorso sono lusinghieri. Delle 36 medaglie assegnate, 14 vanno alle grappe “invecchiate”, 12 alle grappe “giovani”; 4 alle grappe “giovani aromatiche” e altrettante alle grappe “aromatiche invecchiate” (che hanno soggiornato in legni). Le grappe “aromatizzate” hanno ottenuto due medaglie.

domenica 2 dicembre 2012

ALAMBICCO DEL GARDA - Puegnago - Bs-

Concorso organizzato in occasione della Fiera di Puegnago del Garda dall'Amministrazione comunale e comitato Fiera. Si vanno a premiare le migliori grappe prodotte sul territorio rivierasco del lago di Garda. Gestione e organizzazione della selezione e giudizio campioni gestito totalmente dall'Anag.




sabato 1 dicembre 2012

UN BRANDY STORICO.

 

Una bottiglia che stimola curiosità, un Brandy che da sempre è stato classificato come prodotto splendido.  Dopo  anni di storia, la distilleria F.lli Branca mette sul mercato una eccellenza. La Magnamater prodotto in quantità limitata, viene presentata per festeggiare i 120 anni della Botte Madre dello Stravecchio, attiva dal 1892 e che da allora ha saputo conservare dentro di sè il segreto che trasforma il blend di selezione per questo distillato.  Lasciamo coinvolgere i nostri sensi in questa esperienza di assaggio che potrebbe essere unica.
Sicuramente anche solo guardando la "Mater" ci si emoziona !

Ernesto Mantegazza

venerdì 30 novembre 2012

RICONOSCIMENTI

Ben due riconoscimenti all’immagine rivisitata della più antica distilleria italiana:
un tributo alla coerenza di un marchio che sa cambiare nel solco della tradizione.

Sale due volte sul podio la Ditta Bortolo Nardini all’International Packaging Competition di Vinitaly, dove conquista il premio Etichetta d’Oro per la categoria distillati con la sua "Aquavite di Vinaccia Riserva" e il Premio speciale Immagine coordinata”.
Il concorso, organizzato dall’Ente fieristico veronese che detiene la leadership indiscussa nelle manifestazioni dedicate al vino e ai distillati, è giunto quest’anno alla sua diciassettesima edizione con lo scopo di evidenziare il miglior abbigliaggio dei prodotti e di riconoscerne le eccellenze.

Il packaging delle grappe Nardini sono il frutto di un progetto di rebranding sviluppato per Nardini dall’agenzia creativa Hangar Design Group sulla base del labelling esistente e riconducibile alle prime etichette settecentesche stampate per la distilleria dall’allora gloriosa stamperia Remondini di Bassano del Grappa.

 






mercoledì 28 novembre 2012

A PALERMO UN ALTRO EVENTO IMPORTANTE


A Palermo pronti per un ennesimo evento.  Il 2 dicembre si attiva una serata dove gli abbinamenti saranno una promessa di perfette eccellenze.  Al ristorante  "Braciforte", ubicato nelle stesso storico ed importante palazzo, saranno presentate alcune grappe della distilleria Bertagnolli che dovranno essere accoppiate a particolarissimi piatti che saranno elaborati dallo chef  Massimo Mangano il quale promette di stupire. Sicuramente una serata dove ci si dovrà destreggiare nel  deliziare il proprio palato tra grappa  e cibo, ma non solo, anche gli occhi avranno il piacere di stupirsi guardando tutte quelle splendide opere d'arte  e vasellami  archeologigi  di storica fattura.   Ancora una volta la grappa si rende partecipe a veicolare grandi eventi che non vogliono essere solo promesse di "bere"  ma una vera guida per affrontare passaggi culturali.  Grazie Signora Grappa,  grazie amico Beppe con la tua sapiente storia di distillatore,  ma un grande grazie alla Associazione Anag della Sicilia che con tutti i suoi collaboratori sono sempre pronti  e presenti  ad attivare proposte per "assaggiatori"

Ernesto Mantegazza
 
 

INCONTRO CON ANAG SICILIA A PALERMO



Grappe Bertagnolli e dolci palermitani
Una serata golosa con l'Anag Sicilia
Ernesto Mantegazza
Al County Time Club a Palermo, il 30 novembre, si terrà una serata degustazione garppe con la partecipazione straordinaria del distillatore Beppe Bertagnolli e del maestro cioccolatiere Salvatore Cappello dell'omonima pasticceria palermitana. Coordina il presidente dell'Anag Sicilia, Borzellieri
Si prospettano delle splendide serate con degustazioni delle grappe distillate con sapienza da Giuseppe Bertagnolli. Si inizia il 30 novembre presso lo splendido scenario del County Time Club a Palermo. Location famosa e importante dove si svolgono anche i tornei internazionali di Tennis femminile. Beppe Bertagnolli presenterà agli amici siciliani alcune grappe che si ricordano con Teroldego, Moscato e Koralis. Per il quarto campione Beppe avrà una gradita sorprese che ancora non vuole dire. Tutti questi distillati saranno abbinati a particolari dolci della tradizione sicula e presentati dal pluridecorato maestro Salvatore Cappello dell'omonima pasticceria palermitana.

Sicuramente una serata che resterà impressa "dolcemente" ai presenti. La presentazione e degustazione sarà ovviamente condotta dal distillatore e dal presidente Anag Sicilia, Antonino Borzellieri. I soci assaggiatori Anag avranno il gradito incarico di commentare gli "spiriti" proposti. Un caldo augurio a tutti coloro che presenzieranno alla riunione di trascorrere un momento conviviale in compagnia del nostro prodotto nazionale.

 

martedì 27 novembre 2012

CENA SOCIALE ANAG VARESE

Un angolo della sala
 
 
La delegazione di Varese chiude l'anno con la consueta "Cena degli Auguri" Il 6 dicembre alle ore 20, i soci varesini e gli amici appassionai di grappa si troveranno al "Ristorante Enoteca Menzaghi" in via San Giovanni 74 - Bergoro di Fagnano Olona (Va). La serata sarà un modo per ricordare quando fatto durante il trascorso anno, ma sopra tutto per avere suggerimenti dai partecipanti su quanto fare per il futuro, trovare il modo di "inventare" qualcosa di nuovo per allargare il cerchio degli amici che amanti del nostro distillato nazionale vogliono seguirci in nuove avventure sensoriali. Tutto questo ma anche qualcosa d'altro sarà il fili conduttore di una cena all'insegna della gioia di stare insieme e di degustare anche ottimi piatti presentati dallo chef. Sicuramente non mancheranno delle ottime grappe per portare nuova linfa negli assaggi che si andrà a provare. Non per ultimo si ricorderà che sarà già possibile associarsi all'Anag per il nuovo anno. Attendiamo un grande numero di partecipanti.

venerdì 23 novembre 2012

APPUNTAMENTO DEGUSTATIVO

Sicuramente un' appuntamento dove non si può mancare. Una presenza importante in Sicilia con un distillatore di provata bravura con prodotti sicuramente eccezionali. Presso il Country Time Club di Palermo in via Dell'Olimoi 5 - apre le porte agli appassionati siciliani.

martedì 20 novembre 2012

CONDIVIDERE UN ASSAGGIO

Profumi e sapori si fondono nel palato creando ottime sensazioni e picevoli ticordi.

sabato 13 ottobre 2012

UN ANGOLO SICILIANO




Solo uno splendido vino ed una vinaccia deliziosa possono esserci promessi da una vigna che si è stabilita in un angolo di così spettacolare bellezza. Un angolo per sognare il prodotto di questa terra. Il vino l'ho gradito tantissimo, ora tocca al distillato che ho trovato.

Ernesto Mantegazza

martedì 25 settembre 2012

PREGHIERA MONTANA

Spesso dobbiamo ricordare tutti coloro che già sono passati sui nostri sentieri, pensare a noi che stiamo percorrendo una nuova via ma sopratutto pensare a colore che verranno e calcheranno le nostre orme. Pensiamoci e ripensiamoci.

lunedì 6 agosto 2012

QUATTRO PASSI PRIMA DI PRANZO.

Quattro passi per iniziare la giornata, ed attivarsi ad uno splendido fine dettimana.


Una splendida Parmigiana di melanzane, una spettacolare bottiglia di Frappato per palati fini, una buona grappa ed un magnifico sonnellino.




sabato 28 luglio 2012

I SENSI DELLA GRAPPA


Ogni  grappa dopo essersi riposata in pregiati legni, aspetta il suo assaggiatore, si atteggia in modo di attirarlo a sè, sostenendo delle  provocanti dorate limpidezze o altezzosi profumi, per poi lasciarsi sciogliere in un arrendevole abbandono a delle degustanti labbra.

martedì 24 luglio 2012

ALAMBICCO D'ORO 2012 - XXX edizione


        Con la trentesima edizione dell’Alambicco d’Oro, si è inteso conferire una vesta innovativa all’ormai affermato Concorso Nazionale delle Grappe.
Queste essenzialmente le novità più interessanti.

              La Camera di Commercio di Asti, primo promotore del concorso, è rientrata a pieno titolo come Ente organizzatore a fianco dell’ANAG offrendo la ‘Douja d’Or’ come prestigioso palcoscenico per la presentazione e l’assaggio delle grappe premiate.

              E’ stato introdotto un metodo di selezione che prevede l’assegnazione di premi in base alle 5 categorie di grappa, in pratica sono state effettuate 5 selezioni all’interno di un unico concorso. Per ogni categoria è stato premiato il 30% dei prodotti partecipanti.

            Altra novità importante che permette al consumatore il riconoscimento delle grappe premiate è l’assegnazione, per la prima volta, del bollino numerato da apporre sulle bottiglie.
            Le selezioni sono state effettuate da assaggiatori esperti ANAG provenienti da tutte le 
sezioni italiane.

          I risultati del concorso sono lusinghieri. Delle 36 medaglie assegnate, 14 vanno alle grappe “invecchiate”, 12 alle grappe “giovani”; 4 alle grappe “giovani aromatiche” e altrettante alle grappe “aromatiche invecchiate” (che hanno soggiornato in legni). Le grappe “aromatizzate” hanno ottenuto due medaglie.



                                                                                                          Buona degustazione!

venerdì 25 maggio 2012

XXX Alambicco d'Oro

Gentile Produttore,
l'Alambicco d'Oro, concorso nazionale riservato alla grappa e finalizzato a far conoscere il meglio del nostro distillato di bandiera, è giunto alla XXX edizione. La filosofia che ha sempre ispirato il concorso, negli ultimi anni l’ha portato ad un successo: per il numero dei partecipanti e perchè il piazzamento in area premio sta diventando per le aziende un plus dichiarato sulla carta da lettera, attraverso la pubblicità e i comunicati stampa.

Il merito va sicuramente al rigore delle selezioni, condotte da assaggiatori patentati Anag e sottoposte al controllo statistico, condotto con metodo scientifico, ma anche all’opera di comunicazione e di promozione delle grappe premiate che gioca un ruolo di primaria importanza.

La XXIX edizione ha avuto un ampio riscontro: le grappe premiate sono state riportate sul sito internet dell’Anag, nella rivista “Italia a Tavola” con una tiratura di 60.000 copie e sulle più prestigiose riviste eno gastronomiche, la premiazione è avvenuta nell’ambito della manifestazione “Douja d’Or” alla presenza di autorità e giornalisti appositamente convocati per la rassegna stampa e sempre all’interno della “Douja d’Or” è stato fatto il banco d’assaggio.
Quest’anno con la trentesima edizione, l’organizzazione vuole dare al concorso una nuova veste che lo porti a migliorare ed elevare la propria importanza nel mondo della grappa:
1) Il concorso è riservato alle Grappe ed ogni categoria sarà premiata secondo i canoni internazionali e la premiazione non supererà il 30% dei partecipanti per ogni categoria.
2) Alle grappe vincitrici, saranno assegnati 500 bollini di merito da applicare alle bottiglie.
3) Sarà redatto il catalogo delle Grappe vincitrici e sul sito internet dell’Anag sarà pubblicato anche la descrizione indicativa delle caratteristiche.
4) La premiazione avverrà all’interno della “Douja D’Or” (8 settembre 2012)
5) Tutte le grappe in concorso, parteciperanno al banco d’assaggio allestito all’interno della “Douja D’Or” per tutto il periodo, che va dal (7 al 16 settembre 2012).

Naturalmente proseguirà l’intensa campagna di comunicazione e di promozione delle grappe che si qualificheranno al concorso: corsi di assaggio, convegni, conferenze stampa, mostre, fiere, cataloghi, pubblicazioni e sito Anag (www.anag.it) consentiranno come sempre di dare giusto lustro all’eccellenza espressa dai mastri distillatori del comparto grappa.

Non ci rimane che augurarci di trovare il Suo consenso e di ricevere la Sua adesione entro il 08 giugno 2012 come prescritto dal bando unito alla presente.

Con i migliori saluti.

Anag - Assaggiatori Grappa ed Acquaviti
Il Presidente
Silvano Amedeo Facchinetti

giovedì 10 maggio 2012

CON CRISTINA DOMENIS






La settimana della grappa termina la quinta serata con un grande flusso di soci e simpatizzanti. La serata con Cristina Domenis si compie in un attentissimo silenzio per ascoltare la descrizione e spiegazione di quanto detto da Cristina, una "lezione" oserei dire molto tecnica ma nello stesso tempo semplice e piacevole.

UN ENNESIMA SERATA ALL'INSEGNA DELLA GRAPPA CON LA DISTILLERIA RONER




Distilleria RONER presenta la quarta serata della "Settimana" A Varese ancora una volta i distillati dell'amico Roner ci ha raccontato quanto di bello e buono è nascosto nel distillato di frutta. Proposti cinque etichette ma come fare a dire quale fosse la più gradita e "eccellente" ??

sabato 5 maggio 2012

ASSAGGI D'ECCELLENZA




Serata sorridente per i partecipanti alla serata Anag con il salumificio Franchi (Valle d'Aosta) Una presentazione di eccellenti salumi nati nella valle all'insegna della territorialità. Accostamenti con grappe scelte dagli assaggiatori varesini sul territorio lombardo. Un afflusso di pubblico che ha esaurito tutti i posti in sala ci ha obbligato ad aggiungere tavolini di emergenza. Dimostrazione che le scelte fatte dall'associazione varesina sta operando con scelte vincenti. Un grazie a tutti i nostri soci e affezionati degustatori.

LA PAROLA A STEFANO MANCINELLI






Attenti e stregati da splendidi oli, vini e grappe, accompagnati da un salame al Morro, un Ciauscolo molto interessante, un pecorino di fattoria che Stefano ha gestito accompagnandoli con le sue bottiglie.
VIA ALLA SECONDA SERATA




A Solbiate Arno la presenza di Stefano Mancinelli per spiegare e commentare quanto da lui prodotto, ha richiamato numerosissimi appassionati della grappa ma che si sono anche interessati dei vini e degli oli che Stefano da buon Marchigiano, coltiva nella sua azienda.
INIZIA LA "SETTIMANA DELLA GRAPPA"
 
 
 
 
E' cominciata alla grande la -Settimana della Grappa- a Solbiate Arno, ospite d'eccezione la distilleria Bertagnolli con la straordinaria presenza del titolare; dopo la spiegazione dei metodi di produzione abbiamo degustato 2 grappe monovarietali e 1 invecchiata con grande attenzione all'analisi olfattiva. 1^ Grappa di Teroldego (vitigno autoctono del Trentino), al naso estremamente pulita, fine, franca e con media intensità positiva. 2^ Grappa di Moscato, aromatica, buona intensità, fine e con buona franchezza dominata dalla forza dei profumi. 3^ Grappa "1870" invecchiata 7 anni in barrique francesi di 350 litri di capacità, Teroldego e Cabernet sono i vitigni dai quali derivano le vinacce distillate in alambicchi discontinui; al naso sensazione di vaniglia, delicata e non troppo invadente, sensazione di miele d'acacia, leggera sensazione di zucchero candito che ricorda la glassa. il tutto accompagnato da una pregevole sfogliata di pere con cioccolato fuso e i famosi Brutti e Buoni.
come al solito grande Anag di Varese, ciao a tutti e prosit

Una serata con Beppe Bertagnolli


Si chiude la prima serata della "Settimana della Grappa" Una buona affluenza di soci ed appassionati Hanno avuto modo di assaggiare i prodotti della distilleria Bertagnolli ed ascoltare le spiegazioni sulle etichette presentate. Una targa a ringraziamento all'amico Beppe per la sua cordiale e simpatica presenza è stata donata dalla delegazione varesina dell'Anag.

A Varese parte la dodicesima " Settimana della Grappa"

 

 

lunedì 23 aprile 2012

23/04/2012 15.35.00
A tavola tra Lombardia e Piemonte
Anag Varese omaggia le grappe di Novara
Una serata per omaggiare i prodotti della tradizione novarese si è svolta a Varese, grazie alla sezione provinciale dell'Anag, che conta il maggior numero di iscritti in Italia. La degustazione delle grappe locali e del riso hanno reso omaggio a questa terra di sapori tra Lombardia e Piemonte
A Varese i vini e le grappe del territorio novarese sono state protagoniste assieme al riso di una interessante serata enogastronomica; una serata alla scoperta del gusto e della tradizione novarese, terra di mezzo tra Piemonte e Lombardia.

La serata è stata organizzata dalla sezione Varesina di Anag, Associazione nazionale assaggiatori di grappa, che proprio nel varesotto conta il maggior numero di iscritti in Italia.

La grappa, acquavite ricavata tassativamente e rigorosamente dalla vinaccia ed esclusivamente italiana, è un prodotto riconosciuto dall'intera Unione europea con una legge del 1989.

Lo scopo di Anag è proprio quello di far conoscere al pubblico le peculiarità uniche del distillato che negli ultimi anni sta diventando sempre più popolare ed apprezzato. Merito dunque, anche ai distillatori che accettano gli inviti di Anag ad animare le proprie serate.

Ernesto Mantegazza e Alessandro FrancoliIn questo caso la presenza di Alessando Francoli (nella foto, a destra), che al ristorante "Al vecchio Convento" a Varese ha guidato l'ultima degustazione di Anag a base di prodotti rigorosamente novaresi.

L'imprenditore di Ghemme (No) ha presentato un vino Erbaluce ed un pregiato Nebbiolo accompagnati ovviamente dalle rispettive grappe. In tavola un magnifico risotto al nebbiolo preparato dal pluridecorato chef Luca Perin. Per concludere una grappa barricata con cantucci della tradizione Toscana.

«Piemonte e Lombardia si incontrano a tavola in un connubio gustoso nel nome del Made in italy - ha commentato il presidente regionale Anag, Ernesto Mantegazza (nella foto, a sinistra) - il territorio novarese al confine con la nostra provincia offre interessanti spunti enogastronomici e di qualità. “Bere bene senza mai esagerare”, questo è il motto di Anag. Il nostro scopo è quello di divulgare la conoscenza della grappa ed il suo corretto modo assaggio e di degustazione e che in questi ultimi anni ha ottenuto dei riconoscimenti notevoli sia dal punto di vista qualitativo che culturale».

domenica 15 aprile 2012

CIBUS 2012

In arrivo il 16° salpone. Anche l'Anag, in collaborazione con tutti gli amici di GIA - gruppo italiano assaggiatori - avranno uno spazio dedicato alle proprie programmazioni e promozioni.  Personalmente impegnato nella promozione della manifestazione invito tutti i soci Anag e appassionati alla loro presenza all'evento.
Noi tutti Vi aspettiamo numerosi con tanta voglia di novita'.

Ernesto

UN NUOVO LANCIO DI ROSSI D'ANGERA



Pare sia in arrivo una nuova linea di prodotti che, se come promette il nome e la storia della distilleria, sono all'altezza della migliore tradizione della Grappa non ci deludera'.  Andro' a presenziare quanto previsto e mi prodighero nei migliori dri modi nella prova di assaggio.

Ernesto

mercoledì 22 febbraio 2012

MEZZEMANICHE ALLA GRAPPA PROFERMAN.



Uno splendido primo che ci è stato proposto in un noto ristorante del Varesotto.
ovviamente dopo averlo prodotto assaggiato e fotografato, ve lo proponiamo anche per il Vostro palato.  A noi è piaciuto tantissimo.


INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE
320 gr. di mezzemaniche,
500 gr. di radicchio rosso,
1 cipolla,
mezzo bicchiere di vino bianco fermo,
mezzo calice di grappa giovane e di buon corpo,
un quinto dl. di panna da cucina,
50 grammi di provola,
Parmigiano grattugiato, olio evo, sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare benissimo l'insalata, asciugarla e tagliare a listarelle. Affettare la cipolla e fare appassire in una padella con circa tre cucchiai di olio, Aggiungere il radicchio e lasciare insaporire per qualche minuto.  Bagnare con la grappa e lasciare evaporare, sfumare successivamente con il vino per un paio di minuti ed aggiungere la panna e la provola tagliata a piccoli dadini e proseguire la cottura per 4/5 minuti. Nel mentre cuocere al dente la pasta scolarla e calarla nella padella contenente tutto il composto preparato. Aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura e fare saltare tutto per qualche minuto. Spadellare la pasta e servirla subito spolverando con un poco di pepe macinato al momento ed una manciatina di parmigiano. Semplice ma un  ottimo primo.

lunedì 30 gennaio 2012

Con ANAG alla scoperta della Grappa

Tutti vogliono la "spiritosa signora"
di Ernesto Mantegazza

Pubblicato da Italia a Tavola  19 gennaio 2012

È ritornata la voglia di sapere, capire e conoscere la grappa, con consumatori sempre più attenti, curiosi e informati. L'Anag (Associazione nazionale assaggiatori grappe e acquaviti), attraverso corsi, degustazioni ed eventi, insegna a capire come è fatta la grappa e come si beve per apprezzarla
Aumenta l’interesse per la conoscenza della grappa. Ormai la qualità della grappa sta prendendo sempre più piede grazie ad un netto impegno dei distillatori che hanno profuso grandi energie per migliorare i loro distillati e le loro produzioni, il prodotto ne sta abbondantemente beneficiando. Sempre più capillare deve diventare l’informazione verso i consumatori.

L’Anag (Assaggiatori grappe e acquaviti) ne è un ottimo esempio. I consumatori sono sempre più sollecitati e gli appassionati non hanno che l’imbarazzo della scelta per migliorarsi e approfondire la conoscenza del nostro grande distillato di bandiera. L’Anag è sempre più sollecitata a istituire corsi sui distillati, dove si riscontrano successi e sempre maggior richiesta sia si parli di conoscenze introduttive che approfondimenti studiati molto a fondo. Dove si tratti degli abbinamenti sulla tavola, dove la sensorialità deve essere la prima in assoluto. Davanti a così tanto mercato e complesse informazioni gli appassionati sentono il bisogno di migliorare la propria cultura sulla grappa e di farsi un’idea molto personale su quanto dovrà degustare appoggiandosi anche a persone che sicuramente avranno una preparazione profonda sui distillati. Moltissimi vorrebbero primeggiare nel saper scegliere e spiegare davanti agli amici o alla propria compagna o compagno, ai propri ospiti o invitati quanto dovranno bere.

Dunque è ritornata la voglia di sapere, capire e conoscere. Ecco che l’Anag è lì presente pronta a soddisfare le richieste, pronta a spiegare cosa c’è nella bottiglia, com’è fatto e come si beve. Per mano li conduce ad apprezzare e degustare con più attenzione. Prestissimo arrivano i primi apprezzamenti e subito aumenta la motivazione a degustare e migliorare la propria cultura apprezzando con grande rispetto il lavoro, la storia e la natura che ci ha fornito della materia prima per distillare la nostra “spiritosa signora”. L’Anag non insegna a bere ma insegna con consapevolezza come e quando assaggiare, degustare e riconoscere un prodotto che si è tracciata la strada nella storia Italiana.

Anag, un nome che vuol dire grappa


Sempre in prima linea per la formazione
Pubblicato su Italia a Tavola  20 dic 2011
di Ernesto Mantegazza
L'Associazione nazionale assaggiatori di grappa e acquaviti è nata nel 1978 per promuovere un prodotto italiano d'eccellenza, che necessita d'essere tutelato. Quest'anno i suoi membri danno il via a un'altra stagione di corsi, finalizzati alla scoperta della grappa in tutte le sue sfaccettature
Quanta curiosità per i soci degustatori e per gli affezionati amici. Distillazioni che avvengono in piena notte sotto le stelle, assaggi che propongono abbinamenti inconsueti in mezzo ai vigneti dove le uve hanno ceduto le proprie vinacce per una nuova grappa da degustare con prodotti che sono legati alle stesse colline, cioccolati proposti da lontani paesi che si intingono in spiritosi liquidi, sigari e toscani che rilasciano voluttuose spire di profumi che, mischiati alla liquida signora, sviluppano sensazioni di incommensurabile piacere, formaggi che da strani luoghi con diverse abitudini si innaffiano nella migliore grappa italiana, le migliori miscele di caffè messe a confronto con un grande prodotto.

Dopo tutto questo, ancora tanto e di tutto. Non si finisce mai d'imparare, e il compito di Anag è proprio questo. Qui si troverà la voglia di approfondire la conoscenza ma sopratutto la sensorialità di quei prodotti che si abbinano al piacevole gusto e profumo della grappa. Continue escursioni attraverso il mondo delle nuove e passate eccellenze di cui è ricchissimo il nostro Paese, un sicuro sistema per permettere a tutti coloro che seguono l’associazione, di sentirsi come in viaggio verso mete nuove e immaginare un profumo di vacanza.

La continua voglia di miglioramento fa in modo che che vengano promossi corsi di assaggio, degustazione e ricerca, senza trascurare tutte quelle notizie che occorrono per capire la storia. Tutto questo per ribadire una precisa linea di lavoro, alla scoperta del territorio e di quanto lo circonda. Un invito a tutti per un confronto tra sapere, capire, imparare ciò che è grande e ciò che lo è di meno, ovviamente nel nome della grande grappa, di cui solo l’Italia si può fregiare e andare fiera.