lunedì 4 marzo 2013

La "Grappa" ma chi è costei ?

La grappa, ma chi è costei ? Se ci ponessimo questa domanda di sapore prettamente romantico, si potrebbe iniziare un dibattito sulla nascita di questo splendido e principesco distillato dai suadenti profumi e di grande nobiltà. Fortunatamente oggi è entrata a far parte dell'uso giornaliero anche nei locali più rinomati, facendo così sparire la cattiva nomina di essere stata per troppe volte accostata a bettole e osterie d'infimo ordine. Teniamo presente che i mezzi di distillazione erano molto approssimativi: si intuiscono allora e si comprendono come molte volte s'incontrassero prodotti sgradevoli e sgarbati. Oggi tutto questo è in sostanza scomparso, grazie alla migliore cura e scrupolosa attenzione al miglioramento della distillazione, da parte dei produttori e delle distillerie. È possibile pertanto dire, senza timore di essere smentiti , che la grappa è uno dei pochi prodotti il cui utilizzo si è esteso in ogni settore del pubblico, aumentando il consumo. Ma chi è costei? Altro non è che un distillato molto singolare. Nessun altro distillato al mondo, ottenuto dalle bucce degli acini d'uva, può fregiarsi della denominazione "Grappa", se non è stata ottenuta esclusivamente da vinacce di uve provenienti e vinificate in Italia; la conseguente distillazione deve essere tassativamente circoscritta nel territorio nazionale. La grappa nasce così già sulle vigne. È proprio lì che sono selezionate le uve migliori, le più profumate e di grande qualità, quelle che conferiscono il caratteristico aroma. Dopo la pigiatura si procede poi alla separazione del mosto dalle bucce. Queste denominate vinacce, in altre parole il derivato della produzione vinicola, sono inviate rapidamente alle distillerie. Quando quest'ultime giungono molto fresche, imbevute ancora di residui vinosi e molto profumate, diventano il presupposto per la produzione di una ottima Grappa. La capacità, l'esperienza e la conoscenza permettono poi al Mastro distillatore con la sua sensibilità di realizzareun grande prodotto, che sprigionerà tutte le caratteristiche del vitigno o vitigni utilizzati.

Ernesto Mantegazza 

Nessun commento: