giovedì 28 aprile 2016

Ben Rye'

Qualche giorno indietro l'amico Gianni Chiodetto, ottimo agente di Donnafugata, passa a casa per salutarmi dopo molto tempo che non ci si vedeva per i nostri molteplici impegni. Gianni come sua solite abitudine, non arriva mai a mani vuote, questa volta aveva tra le mani una bottiglia di Ben Ryé. Un meraviglioso Passito di Pantelleria. Dopo un abbraccio ed uno scambio dei convenevoli che rinfrancano le sincere amicizie, non potevamo non sederci attorno al tavolo per stappare la bottiglia e gustarla accompagnandola con qualcosa che portasse alla tradizione locale. In casa non mi manca mai qualcosa di tipicamente siciliano, una terra che amo dove trovo sempre una grande ed affettuosa amicizia. Stappiamo, lasciare un poco di riposo e versiamoci nel calice. Nel frattempo parliamo dello splendido Moscato d'Alessandria che dà la vita a questa meravigliosa DOC. Questo "Figlio del vento" nome derivante dall'arabo, ma non tralasciamo di ricordarci di quanto lavoro sia necessario per arrivare a questo meraviglioso nettare. Ma siamo stanchi di parlare senza provare ad assaggiare...............Un vino deciso che nel bicchiere risplende di un colore giallo ambrato brillante e luminoso, esuberante all'olfatto, trasmette immediatamente intensi aromi e fragranze di frutta dove si riconoscono le albicocche appassite, il bergamotto e le arance rosse siciliane, i fichi secchi misti delicatamente con miele e ananas maturo, canditi e sfumature di salvia ed erbe aromatiche. In bocca è ricco di zuccheri che non eccedono mai, anzi si apprezzano un ottimo equilibrio tra i vari componenti. non si tralascia l'apprezzamento del dolcissimo calore dell'alcol, la freschezza dell'acidità e il gusto della sapidità isolana. Fine e lunghissima la persistenza gusto-olfattiva. Un gran vino, perfetto per abbinamenti di gran scelta nella tradizione siciliana, peccato non aver in casa del fegato grasso e pasta di mandorle. Ci accontentiamo con frutta secca, cioccolato e gianduia. Ma nella bottiglia non c'è più nulla. Torna ancora presto Gianni e.........grazie.

Nessun commento: